Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Da Slow Food importanti riconoscimenti alle birre artigianali marchigiane.

A dispetto di quello che si è soliti pensare, Le Marche e la Vallesina non sono soltanto terre di grandi vini, ma anche di grandi birre. A sancirlo anche è la Guida alle birre d'Italia Slow Food.

Nell'ultimo decennio il mercato della birra artigianale in Italia è letteralmente esploso , arrivando a contare oltre mille birrifici in tutta la penisola, passando da fenomeno di nicchia a vera e propria moda culturale. Questa tendenza nazionale si riscontra anche nella nostra regione, dove negli ultimi anni sono nati molti birrifici artigianali, diversi dei quali nel nostro territorio. Tra questi, a distinguersi maggiormente nell'ultimo periodo è stato il Birrificio dei Castelli di Arcevia, nato nel 2012 e già vincitore di molti premi e riconoscimenti a livello nazionale e non solo.

Tra gli ultimi ricevuti, è bene ricordare che ben due birre prodotte dal birrificio arceviese – Calix Niger ed Extrema Ratio – sono state inserite tra le "Grandi Birre" della Guida alle Birre d'Italia 2017 di Slow Food che in questo grande "fermento" di birrifici seleziona le migliori birre artigianali italiane . La categoria delle "Grandi Birre" rappresenta la più prestigiosa tra quelle presenti nella Guida e indica le birre assolutamente da provare per valore organolettico. Una grande soddisfazione, quindi, per il Birrificio dei Castelli, che dalla Guida alle Birre d'Italia 2017 ha ottenuto anche la menzione della "Bottiglia", un riconoscimento che la Guida ha assegnato "ad indicare un’elevata qualità media su tutta la produzione e che ci convince particolarmente per le sue birre più complesse, articolate, di grande carattere e profondità".

Una produzione variegata e di qualità che ha come filo conduttore la genuinità: la birra prodotta è, infatti, una birra artigianale per eccellenza, frutto di un'accuratissima selezione delle materie prime, senza conservanti, rifermentata in bottiglia, non pastorizzata né filtrata. Un birrificio artigianale che punta alla qualità curando il minimo dettaglio, un laboratorio in continua evoluzione, come amano definirlo i proprietari Giovanni Petroni e Roberto Coppa, piena espressione di quella maestria artigianale tipica del nostro territorio e della nostra regione. 

Altri birrifici marchigiani che sono stati premiati dalla guida Slow Food , anche se più lontani dalla vallesina , sono stati Il Mastio , Le Fate , Mukkeller e MC77.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Cronaca

La Cronaca più importante della Vallesina grazie alla collaborazione con Jesi e la sua Valle e Vivacittà per essere sempre informato.

Emmegi TORNERIA nasce nel 1977 nell’entroterra marchigiano, è specializzata nella produzione di minuterie metalliche tornite in ottone per la realizzazione di particolari su specifiche del cliente.

Ha costruito con impegno e competenza una solida affidabilità nella gestione del sistema raggiungendo negli anni la UNI EN ISO 9001:2008.

Clicca per maggiori Informazioni

Esutur Bus Tour Operator

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.