Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Laboratorio di scrittura creativa RAI-ERI “Il libro che non c’è” - Come una scultura

Come una scultura

Stendere una narrazione è un po’ come fare una scultura. Questa è la metafora che ci viene proposta nel laboratorio di scrittura creativa allorquando si affronta l’argomento della revisione di un testo narrativo. Come lo scultore sceglie il blocco di marmo, lo libera dalla polvere e dal fango e con uno scalpello di grandi dimensioni evidenzia le linee essenziali dell’opera che va cercando, così il narratore, nella prima stesura, crea un abbozzo della sua storia con un flusso di idee ancora imprecise e non molto organizzate.

Leggi tutto...

Laboratorio di scrittura creativa RAI-ERI “Il libro che non c’è” - : Un incontro all’improvviso

Un incontro all'improvviso

“Il libro che non c’è” è quella creatività che vuole venire alla luce e prendere forma nella narrazione. Anche la Gaglianone ha un “libro che non c’è”. Un libro iniziato e rimasto incompiuto che doveva essere la sintesi del percorso fatto col laboratorio di scrittura nel corso degli anni. È uno scambio epistolare tra lei e un’ipotetica amica scrittrice. La Gaglianone ci legge due brevi capitoli: sul senso del laboratorio e sull’importanza della voce narrante.

Leggi tutto...

Laboratorio di scrittura creativa RAI-ERI “Il libro che non c’è” - L’attesa e il mantra buddista

L’attesa e il mantra buddista

Il tema ricorrente della giornata è l’attesa. L’attesa in stazione per prendere il treno. L’attesa in treno per giungere a destinazione. L’attesa in giro per Roma aspettando l’inizio del corso. Questo, direte, è il solito tran tran. Sì, ma quest’oggi, l’attesa ci va giù di brutto quasi volesse di diritto affermare che quello odierno è il giorno mondiale a sé dedicato. D’altra parte, giacché esiste la giornata mondiale del gatto e quella sulla preservazione dello strato di ozono – non è una balla – perché l’attesa che ci accompagna per tutta la vita non dovrebbe averne una anche lei?

Leggi tutto...

Laboratorio di scrittura creativa RAI-ERI “Il libro che non c’è” - Il desiderio segreto

Il desiderio segreto

Lavoriamo ancora sulla voce narrante che è il presupposto fondamentale di qualsiasi narrazione. Sembra quasi di ritornare sugli stessi argomenti ma narrare è come prepararsi per una gara: bisogna allenarsi e insistere con gli stessi esercizi per raggiungere uno scopo e ottenere una prestazione di un certo livello. Il nostro obiettivo è mettere a fuoco il punto di vista del narratore rispetto al protagonista. Perché solo quando la voce narrante entra in simbiosi col personaggio, quando ci si appropria del desiderio segreto che esso nasconde, se ne conosce la vita, le speranze e le paure, solo quando viviamo accanto a lui e diventiamo il suo amico fidato, solo allora possiamo sperare di costruire una storia credibile e appassionante.

Leggi tutto...

Laboratorio di scrittura creativa RAI-ERI “Il libro che non c’è” - Il DNA di un racconto

Il DNA di un racconto

Mammolo era gay? E Biancaneve com’era? Donna di facili costumi? E sì, quella sorta di concetti, credenze, visioni che usiamo definire col termine di stereotipi sono ben radicati anche tra gli illuminati scrivani del corso. Lo so che vorreste subito conoscere la storia di Biancaneve così come le sagaci penne del laboratorio di scrittura l’hanno costruita, ma suvvia, pazienza, aspettiamo un momento. Prima parliamo di cose serie. Parliamo di incipit, non una cosa da poco.

Leggi tutto...

Laboratorio di scrittura creativa RAI-ERI “Il libro che non c’è” - La ragazza con la carrozzina in lega leggera

La ragazza con la carrozzina in lega leggera

Sono di casa. L’emozione è superata. Entro con passo sicuro nella guardiola della vigilanza e trovo lei, la donna in divisa che s’era rivolta a me con aria di sufficienza la volta precedente. Ora l’affronto con decisione, le mostro la carta d’identità, mi fornisce subito il pass. Mi avrà riconosciuto, penso. Presuntuoso, mi dice una vocina sulla spalla, sei solo registrato. Ma non importa: con le tessere blu a banda magnetica con la dicitura RAI in cima che mi stampano a ogni lezione, ci farò un collage degno delle migliori espressioni di pop art.

Leggi tutto...

#StorieInVallesina

Racconti, storie, aneddoti di persone che vivono in Vallesina.

Le Nostre Rubriche

#StorieInVallesina

Eventi in Vallesina

Condividi in pochi secondi il tuo evento con tutta la community di Vallesina TV.
Esutur Bus Tour Operator

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.