Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Scherma Jesi: Di Francisca vs Vezzali la sfida infinita.

Non poteva iniziare in modo migliore la stagione agonistica del Club Scherma Jesi che è riuscito a monopolizzare il podio della prima prova nazionale di fioretto femminile che si è svolta nei giorni 4 e 5 ottobre a Como negli spazi messi a disposizione dalla Lario Fiere.

Le fiorettiste Jesine sono state le indiscusse protagoniste della gara che si sono fatte largo verso la finale lasciando poco spazio alle avversarie . La Di Francisca è approdata alla finale dove ad attenderla vi era Valentina Vezzali, battendo progressivamente Valentina Cipriani per 14/9; Carolina Erba per 15/5 Alice Volpi per 15/10. La Vezzali invece si era guadagnato l’accesso in finale dopo aver superato Chiara Cini per 15/8; Camilla Mancini per 11/8 ; Martina Batini per 15/12 ed infine la compagna di sala Claudia Pigliapoco per 15/8 che si è posizionata sul terzo gradino del podio dopo che aveva avuto   la meglio sulla Simoncelli per 15/7;Serena Teo per 15/14 e Beatrice Monaco per 15/11 .

L’incontro tra le due olimpioniche è stato caratterizzato da una scherma di attesa e studio delle mosse dell’avversaria come avviene sempre tra due schermitrici che si conoscono a fondo per essere cresciute nella stessa sala. Allo scadere del tempo massimo previsto per gli assalti Elisa era in vantaggio per 6/5,   punteggio che gli ha permesso di aggiudicarsi questa prova dove tra le 282 partecipanti vi erano tutte le migliori schermitrici italiane. A gioirne di più è stato l’intero corpo docente che ha visto premiato il proprio lavoro in sala a partire dalla preparatrice atletica Annalisa Coltorti alla maestra Trillini che allena la Di Francisca, a Doriana Pigliapoco che allena la Vezzali e alla maestre Proietti e Sparaciari che oltre ad allenare Claudia Pigliapoco allenano anche tutte le altre partecipanti che sono andate abbastanza bene .

Infatti al 18°posto troviamo Susanna Napoli poi a seguire tutte le giovani leve alla loro prima esperienza in una gare di tale importanza:27° Alessandra Petrignani,36° Elena Tangherlini, 56° Sofia Romagnoli, 69° Rachele Zenobi, 144° Martina Manzoli.Nella prova di fioretto Maschile Francesco Ingargiola , che gareggiava per la prima volta con la casacca delle Fiamme Oro, ma anche lui con il Club Scherma Jesi come società di allenamento sotto la guida della maestra M.Elena Proietti, ha ancora una volta dimostrato che pur essendo appena diciottenne è sempre pronto a contendere i primi posti della classifica ai componenti della squadra nazionale assoluta. A sbarrargli la strada per accedere alla finale è stato Alessandro Paroli dell’Aeronautica Militare che lo ha battuto con un risicato 15/14 facendolo terminare al 6° posto su una gara che ha visto 360 partecipanti. Un risultato più che lusinghiero per il giovane emergente del Club Scherma Jesi che sta riportando in auge il fioretto maschile in quella che oramai sembrava una società tutta al femminile, che non è sfuggito al Commissario Ttecnico Andrea Cipressa che lo ha inserito nella squadra nazionale per la trasferta a San Francisco (USA) dove è in programma per il 17/19 ottobre la prova di Coppa del Mondo categoria A. Ottimo anche il piazzamento al 16° posto di Riccardo Baleani, anche lui non ancora diciottenne, che si sta mettendo in evidenza sempre più spesso anche in gare molto importanti. Scorrendo la classifica troviamo Riccardo Giachetta al 36° posto, Vincenzo Erman al 47°, Michele Di Francisca al 48° e poi di seguito Giovanni e Stefano Luzi, Andrea Falappa, Tommaso Cantarini,Matteo Bartozzi e Omar Arab.

da Scherma Jesi

Vota questo articolo
(0 Voti)

EFFETTUA IL LOGIN

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Elisa di Francisca

Elisa Di Francisca è una schermitrice italiana di Jesi, specializzata nel fioretto. Campionessa olimpica, europea, vicecampionessa mondiale e detentrice della Coppa del Mondo. Sito Web

Zap-Juice muove e promuove il territorio

Zap Juice è quindi un contenitore plastico, un laboratorio che raccoglie e raccorda sensibilità, conoscenze professionali, passioni tutte unite da uno slancio organizzativo pionieristico e dalla certezza che in ogni iniziativa la comprensione e la condivisione non sono atti dovuti, piuttosto un esito spontaneo scaturito dal rispetto di ruoli, dalla coincidenza di interessi e opportunità.

Esutur Bus Tour Operator