Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

LORENZO CAROTTI CHIAMA I TIFOSI: "INSIEME PER FARE BENE"

Dopo il buon punto ottenuto nell’esordio di Avezzano che fa già tanto morale, la Jesina si prepara alla prima del “Carotti” contro una Recanatese reduce dalla “scoppola” interna subita dalla Vis Pesaro.

Attenzione però, non inganni il risultato di 4-0 subito dai giallorossi, perché la Recanatese nei primi 20’ di gioco ha messo seriamente alle corde una corazzata come la Vis Pesaro, giudicata dagli addetti ai lavori come una delle principali pretendenti alla vittoria finale.

A presentarci il derby di domenica è il nuovo capitano Lorenzo Carotti, jesino doc, tornato a casa dopo una lungo percorso che lo ha visto partire da Jesi per approdare alle giovanili del Parma, poi le esperienze di Como, Cremonese (5 stagioni consecutive di cui una in Serie B), Pavia, Benevento, ancora Pavia, Maceratese e Fano, ora autentico valore aggiunto della Jesina edizione 2017/18.

Lorenzo, partiamo da domenica scorsa: come hai visto la squadra nel debutto di Avezzano?

"La squadra è in gran parte nuova ed in questi casi è importante trovare compattezza e giusto assetto tattico iniziando dal reparto difensivo. Direi che il pareggio di Avezzano rappresenta un inizio di torneo molto buono contro una squadra che aveva manifestato apertamente le proprie ambizioni. Ora occorre proseguire con la stessa concentrazione anche in casa".

Dall’alto della tua esperienza, come valuti la Jesina e che ruolo pensi potrà avere nel prosieguo del torneo?

"Penso sia molto presto per dirlo, quello che possiamo garantire è senza dubbio il massimo impegno. Ho visto una squadra sempre pronta a sacrificarsi e che per caratteristiche non si tira mai indietro. Poi i risultati nel calcio dipendono da molte componenti. Stiamo lavorando comunque molto bene e si sta creando un gruppo molto affiatato".

Torni a Jesi dopo un lungo percorso tra i professionisti, che stimoli hai trovato tornando a casa?

"Avevo già seguito la Jesina e sapevo avesse Under molto interessanti. Sono tornato a casa cercando di mettere la mia esperienza al servizio della squadra. Giocare a Jesi per me è una doppia soddisfazione, è una responsabilità che non mi pesa. Molti tifosi sono ragazzi con cui sono cresciuto, inoltre conoscevo già alcuni compagni di squadra, e nutro molta stima nel Presidente".

Quale è stato il tuo primo impatto con il pubblico del “Carotti”?

"L’impatto è stato ottimo, dal giorno della presentazione ho visto subito un grande entusiasmo. Il sostegno dell’ambiente penso possa valere tanto in termini di punti durante il torneo. Anche domenica ad Avezzano sono venuti in tanti a sostenerci, sembrava quasi di giocare in casa".

Per la rubrica #LAVOCEDEILEONCELLI

da Jesina Calcio

Vota questo articolo
(0 Voti)

EFFETTUA IL LOGIN

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Jesina Calcio

La Jesina Calcio è una squadra calcistica di Jesi, in provincia di Ancona, che milita nel Campionato Nazionale di Serie D. I colori sociali sono il bianco ed il rosso. Sito Web

Lottizzazione dei desideri .. dove i sogni diventano realtà

La Planina Costruzioni s.r.l. opera da oltre 10 anni nel settore dell’edilizia civile ed industriale , con professionalità ed efficienza che da sempre la contraddistingue.

Clicca per maggiori Informazioni

Vai al calendario

Esutur Bus Tour Operator