Connect with us

Aurora Basket

AURORA BASKET / TERMOFORGIA, RICE: “VOGLIO FAR RIMANERE JESI IN A2, A TUTTI COSTI”

JESI, 14 marzo 2019 – Presentazione ufficiale per Rayvonte Rice, ultimo arrivo in casa Aurora.

Rice – coach Cagnazzo

Kevin Dillard è già un ricordo, ora toccherà all’ex Verona e Ravenna trascinare gli arancioblu in un finale di stagione vietato ai deboli di cuore, verso una salvezza ancora possibile.

Curriculum, duttilità e talento di certo non mancano.

A Rayvonte il compito fin dal primo allenamento di portare l’energia giusta a tutta la truppa.

Carico e positivo l’amministratore Unico Altero Lardinelli: “Siamo contenti di avere Rice qui con noi, per provare a raggiungere l’obiettivo dichiarato ad inizio stagione, ovvero la salvezza. Ringrazio soci e sponsor per aver fatto questo ulteriore sacrificio. Abbiamo acquistato il miglior giocatore disponibile sul mercato. Chiedo a tutti i tifosi di aiutarci, perché senza il loro sostegno sarà tutto più difficile”.

A Coach Damiana Cagnazzo il compito di presentare tecnicamente la new entry: “Spero che il suo entusiasmo e la sua voglia di far bene sia contagiosa per tutti. Rice è un giocatore diverso rispetto a Dillard, ma la presenza di Mascolo ci ha consentito di non essere vincolati sui ruoli, e di fare la scelta migliore possibile. Proveremo ad alzare i ritmi e ad essere ancora più pericolosi in attacco, ma Ray ci sarà una grande mano anche in difesa”.

Nonostante il lungo viaggio ed il fuso orario da smaltire, Rice sembra già a suo agio nel nuovo ruolo: “Voglio rimanere in A2 a tutti i costi. So quanto sia importante il raggiungere questo obiettivo e porto il mio entusiasmo e l’energia per fare in modo che questo avvenga”.

Il suo passato in Italia, e l’ultimo tiro sbagliato con Ravenna l’ultima sua partita in Italia al Palatriccoli che valse alla Termoforgia i play off nella scorsa stagione, portano i cronisti a “stuzzicarlo un po’, ma lui si districa in modo brillante: “L’Italia mi ha aiutato a crescere, e per questo sono voluto tornare. Di Jesi ricordo il tiro all’ultimo secondo, ma ora gioco per voi, e il quella stessa conclusione non andrà sul ferro. Dei nuovi compagni conosco, Baldasso, Tote’ e Rinaldi, ma guarderò subito le partite disputate in stagione per inserirmi al meglio. Rimbalzi, punti, difesa, in campo sono pronto a fare tutto ciò che serve alla squadra”.

Ora qualche ora di riposo e poi il parquet, abile e arruolato per la sfida di Verona.

Una gara difficile, un impegno quasi proibitivo, ma provarci sarà lecito. Nel piccolo torneo che inizierà per conquistare un posto al sole, vale a dire la permanenza diretta in serie A, due punti a sorpresa, sarebbero un magnifico cadeau.

Mar. Pig.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Aurora Basket