Connect with us

Aurora Basket

AURORA BASKET / TERMOFORGIA: VIA SANTUCCI, DILLARD IN STAND BY

JESI, 25 febbraio 2019 – Una sconfitta quella con Treviso che ha lasciato il segno.

dillard (termoforgia)

Non solo e non tanto per il risultato di -31 (49-80) ma per come è maturata e per come i protagonisti sulle tavole da gioco si sono mostrati agli occhi dei propri tifosi.

Una squadra che deve salvarsi sicuramente è inferiore e magari perde contro un avversario che invece lotta per vincere il campionato.

Una squadra che deve salvarsi gioca, lotta, suda, le prova di tutte per reagire alle avversità ed alla superiorità dell’avversario di turno, dimostra carattere ed orgoglio.

Al contrario della Termoforgia, la squadra vista domenica pomeriggio al Palatriccoli.

Il pubblico, sempre caldo ed attaccato ai propri colori, si è spazientito ed in varie circostanze ha addirittura fischiato.

Non contro tutti ma contro, soprattutto, Dillard che in qualche circostanza ci ha messo del suo per tirarsi addosso le insoddisfazioni del popolo arancio blu.

L ‘americano non era in serata complice qualche acciacco di troppo che nei giorni precedenti la partita l’aveva costretto a non allenarsi. Quando le cose vanno male, e quando i tifosi incominciano ad intuire che il peggio è dietro l’angolo e non vedere nessun passo avanti, manifestano la loro contrarietà sperando sempre in una reazione.0

Per ciò che riguarda Dillard la settimana scorsa tramite una newsletter ‘Spicchi d’arancia’, che con cadenza costante informa tutti gli appassionati della pallacanestro nazionale e non, aveva accostato alla Termoforgia David Stockton in uscita da Berlino per sostituire il play guardia di Jesi.

Sabato, la stessa fonte, è ritornata sull’argomento scrivendo: “Jesi attende evoluzioni sulla posizione di Dillard che sta cercando collocazione in Italia e all’estero. Solo nel caso in cui il suo regista straniero cambierà aria – al momento bloccato un interesse dalla Grecia – la Termoforgia approfondirà il discorso relativo a un sostituto“.

Anche coach Cagnazzo e Altero Lardinelli, l’amministratore unico, nel post gara contro Treviso hanno manifestato le loro contrarietà.

Cagnazzo è stato chiaro ed esplicito, senza nascondere o mascherare nulla, come è sua abitudine. “La nostra squadra è stata costruita in n certo modo con delle idee e con una struttura ben delineata. In questo momento durante la settimana e nelle partite la domenica questa struttura non c’è. Questa non vuol essere una scusa! In questa condizione contro una squadra come Treviso provare a fare qualcosa di più, si può sempre fare, ma credo sarebbe stato molto difficile. In questo momento ci viene a mancare il lavoro quotidiano e contro le difficoltà che ti propone una avversaria come quella ultima questo margine si ampia. Sento giustamente negatività, disperazione, delusione. Ci stiamo provando in tutti i modi. Il campo dice che non basta. Per onestà e rispetto verso tutti queste cose vanno dette. Adesso consumeremo la sosta ritornando in palestra provando a star meglio tutti insieme fisicamente, mentalmente e tecnicamente. Abbiamo due settimane per prepararci al meglio ed andare a Udine a fare la nostra partita”.

Lardinelli invece si è affidato alla sua pagina facebook per parlare alla gente aurorina: “Ringrazio e mi scuso con le 1600 persone che oggi erano al palazzetto. Abbiamo bisogno di voi per salvarci e dalle prossime partite in casa dobbiamo riempire il palas per spingere i nostri ragazzi a raggiungere il nostro unico obiettivo rimanere in serie A2 come accade da 22 anni. Noi faremo di tutto e voi dovete stare al nostro fianco. È facile spalare merda più difficile è crederci. Noi ci crediamo e voi? Noi lotteremo insieme, uniti e con il cuore per la nostra maglia, voi ci sarete? Abbiamo sbagliato ma ci siamo e vogliamo provarci. Noi siamo uniti: società staff e squadra voi sarete al nostro fianco? Crediamoci per noi e per Jesi!!!”

In mattinata infine la società ha comunicato di aver raggiunto un accordo con il giocatore Matteo Santucci, classe 1998 due anni di contratto con l’Aurora basket, ceduto in prestito sino al termine della stagione in serie B alla Citysightseeing Palestrina.

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

More in Aurora Basket